martedì 19 novembre 2013

NON COME TE



Ecco là, il nemico mio, fiero e spavaldo e certo e vero.
Lui è forte e saldo, fisso ha gli occhi, non ti mente, non si muove.
Il mio nemico, autentico masso fissato dentro, nella terra.
E' sincero fino in fondo, c'è per fregarti e lui lo fà.
C'è per colpirti, e lui lo fà, c'è per esserci e lui c'è sempre.
Neve che non scioglie, non cambia cuore il mio nemico.
Acqua che non scorre, non stupisce, non sconcerta.
E mi sento sicuro di fronte a lui, che mai cambia l'idea.
Non ti chiede, non ti compra, non ti usa, non va via.
Deve ferirti e lui lo fa, e danneggia e nuoce secondo sua autentica parola.
Sonno tranquillo, scommessa vinta, nelle braccia del nemico.
Non sono come onde, insidiose le sue parole, non sono onde.
E' certezza manifesta e chiara, che ti odia e lui lo fa.
Non pretende, non reclama, non impone, non invita.
Lui è li, gratuito affidamento, per dare tutto, stabile resiste.




Non come te.
Manuel

Nessun commento: